skip to Main Content
(+39) 0574 6561 |  segreteria@prato.confartigianato.it  |  | Consulta la Webmail |
Voucher : Cosa Cambia Per Aziende E Professionisti

VOUCHER: Nuovo adempimento per attivazione

VOUCHER : NUOVA MODALITÀ DI COMUNICAZIONE PER LE AZIENDE

Il 7 ottobre 2016 è stato pubblicato in G.U. il D.Lgs. Correttivo del Jobs Act n. 185/16 che introduce un nuovo adempimento per i committenti utilizzatori di lavoro accessorio (VOUCHER).
Oltre all’attivazione tradizionale sul canale telematico INPS (che rimane) occorre, d’ora in avanti, inviare una mail o un sms, almeno 60 minuti prima dell’inizio della prestazione, con indicazione di:

1. Per AZIENDE e PROFESSIONISTI

  • Committente: Nome Azienda e codice fiscale;
  • Lavoratore: Nome, Cognome e codice fiscale;
  • Luogo della prestazione: ………………..;
  • Giorno della prestazione:………….;
  • Ora inizio ……….. / ora fine ………….;

2. Per le AZIENDE AGRICOLE:

  • Committente: Nome Azienda Agricola e codice fiscale;
  • Lavoratore: Nome, Cognome e codice fiscale;
  • Luogo della prestazione: ………….……….;
  • Giorni prestazione (per un arco temporale di massimo 3 giorni.):
    • 1° giorno ……….dalle ore .……. alle ore …….……
    • 2° giorno ……….dalle ore……… alle ore ………….
    • 3° giorno ……….dalle ore …….. alle ore ……….…

Nel caso in cui la prestazione venisse spezzata o frazionata (es. 9,00-12,00 / 15,00-18,00) sembra, in assenza di chiarimenti, che vadano effettuate più attivazioni (nel ns esempio due, una entro le 8, l’altra entro le 14).

VOUCHER PER DATORI DI LAVORO DOMESTICI

Il nuovo adempimento non è invece previsto per i DATORI DI LAVORO DOMESTICI: in tal caso quindi si procede all’attivazione dei voucher dal sito Inps, come avveniva in passato.

MODALITÀ DI COMUNICAZIONE E SANZIONI

Le nuove disposizioni sono in vigore da sabato 8 ottobre 2016.  In caso di violazione degli obblighi di cui sopra viene applicata la sanzione amministrativa da € 400,00 ad € 2.400,00.
Per il momento, in assenza di istruzioni ministeriali sulla nuova comunicazione, onde evitare di incorrere in eventuali sanzioni, viene suggerito di effettuare la comunicazione tramite una pec all’indirizzo intermittenti@pec.lavoro.gov.it oppure con sms al cellulare n. 339 9942256. Auspichiamo che, a breve, arrivino i necessari chiarimenti.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top