skip to Main Content
(+39) 0574 6561 |  segreteria@prato.confartigianato.it  |  | Consulta la Webmail |
Voucher - Nuovi Indirizzi Email

VOUCHER – NUOVI INDIRIZZI MAIL

LA NOVITA’

Il Ministero del Lavoro, con messaggio del 7 marzo 2017, ha comunicato la variazione di alcuni indirizzi mail cui effettuare la comunicazione obbligatoria per il lavoro accessorio.
Tra quelle modificate:
per Prato e provincia  : voucher.prato-pistoia@ispettorato.gov.it (anziché voucher.prato@ispettorato.gov.it);
per Pistoia e provincia  : voucher.prato-pistoia@ispettorato.gov.it (anziché voucher.pistoia@ispettorato.gov.it).

CONTENUTO, MODALITA’ E TEMPI DELLA COMUNICAZIONE

In merito al contenuto della mail, resta fermo quanto comunicato con circolare ministeriale n. 1 del 17/10/2016, oltre all’attivazione dei voucher sul sito dell’Inps sempre necessaria.
Le mail dovranno essere prive di allegato e potranno partire sia da indirizzo mail ordinario che da indirizzo di posta elettronica certificata (PEC).
Nell’oggetto della mail va indicato il nome del committente (azienda o professionista) ed il codice fiscale.
Il datore di lavoro utilizzatore del voucher dovrà inviare una mail o un sms, almeno 60 minuti prima dell’inizio della prestazione, con indicazione di:

1. Per AZIENDE e PROFESSIONISTI.

  • Committente: Nome Azienda e codice fiscale;
  • Lavoratore: Nome, Cognome e codice fiscale;
  • Luogo della prestazione: ..……………………….;
  • Giorno della prestazione:……………………….…;
  • Ora inizio …………..……. / ora fine ………….…;

* il Ministero ha precisato che, “nelle ipotesi in cui il prestatore svolga l’attività per l’intera settimana, i datori di lavoro non agricoli possono effettuare una sola comunicazione con la specifica indicazione delle giornate interessate, del luogo e dell’ora di inizio e fine della prestazione di ogni singola giornata”.

2. Per le AZIENDE AGRICOLE:

  • Committente: Nome Azienda Agricola e codice fiscale;
  • Lavoratore: Nome, Cognome e codice fiscale;
  • Luogo della prestazione: ………….……………..;
  • Durata della prestazione: dal giorno …….… al giorno…….…..;

*per un arco temporale di massimo 3 giorni.

Dovranno essere comunicate, alla stessa mail, eventuali modifiche o integrazioni delle informazioni già trasmesse, anch’esse da inviare almeno 60 minuti prima dell’attività cui si riferiscono.
Sebbene sia prevista dalla normativa anche la possibilità di trasmettere la comunicazione con SMS, non vi è ancora nessuna indicazione sul numero di telefono cui inviare il messaggio. Si consiglia perciò di procedere esclusivamente a mezzo mail, ordinaria o certificata, essendo la mail altresì “stampabile”.
Il nuovo adempimento non è invece previsto per i DATORI DI LAVORO DOMESTICI: in tal caso quindi si procede all’attivazione dei voucher dal sito Inps, come avveniva in passato.

LE SANZIONI

In caso di controllo, in assenza della comunicaizone di cui sopra, verrà applicata la sanzione amministrativa da € 400,00 ad € 2.400,00.

I vecchi indirizzi resteranno validi sino al 30/04/2017, dopodichè verranno disattivati.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top