skip to Main Content
(+39) 0574 6561 |  segreteria@prato.confartigianato.it  |  | Consulta la Webmail |

VICOLI D’ARTE. La rinascita degli angoli più nascosti del centro storico di Prato

Un progetto d’arte contemporanea per rilanciare il centro storico di Prato

VICOLI D’ARTE nasce dalla collaborazione tra Confartigianato Imprese Prato, CNA Toscana Centro, Unione Prato Imprese, Palazzo delle Professioni e Comitato Provinciale Area Pratese e si avvale dell’arte contemporanea come strumento per riscoprire e valorizzare luoghi dimenticati del nostro centro, in particolare gli antichi vicoli che spesso si trovano in stato di degrado.

Il progetto contribuisce inoltre a rafforzare l’identità della città legata all’arte contemporanea e a promuovere la sua poliedrica e multiforme comunità di artisti.

VICOLI D’ARTE realizza un percorso d’arte contemporanea all’aperto che si snoda tra 11 vicoli in cui 11 artisti pratesi sono stati chiamati a intervenire con le proprie opere sul tema della rinascita.Il progetto coinvolge un’ampia area del centro storico e mette in connessione i vicoli che vanno da piazza Mercatale fino a via Santa Trinita.

Il percorso parte da Vicolo del Gini che ospita l’opera di Eleonora Santanni “TUTTESCAPATE”, prosegue per Vicolo de’ Gherardacci in cui il duo Simoncini. Tangi espone “Sé-Me. Morfogenesi Sapiente”. Attraversa via Garibaldi e si inoltra nel Vicolo de’ Bonconti in cui ci si imbatte nell’opera di Ignazio Fresu “E il naufragar m’è dolce in questo mare”, per poi proseguire in Vicolo degli Inghirami in cui è esposta l’opera di Simone Ridi per CUT|Circuito Urbano Temporaneo dal titolo “Re- náscere, Serie Botanica/Varietas”.

Camminando poi in via dell’Accademia e in via de’ Manassei, si arriva in Vicolo degli Arrigoni con l’opera “Nuovo Giorno” di Antonio Bruno e proseguendo ci si inoltra in Vicolo della Lupa in cui è allestita l’opera di Victoria De Blassie e Leonardo Moretti “Trame Plastiche – Bridge”. Il percorso prosegue poi per via Muzzi e via dell’Altopascio, dove è possibile ammirare in Vicolo dell’Altopascio l’opera di Adriana Leati “Le Luci delle Lanterne” e in Vicolo del Ceppo l’opera fotografica di Andrea Abati “I Luoghi del Mutamento, Pistoia, Ospedale del Ceppo2018#13”. Ancora passeggiando oltre e percorrendo via Tinaia, si incontra Vicolo della Zecca con l’opera “Il Risveglio” di Martina Jones Lombardi. Continuando per vicolo de’ Bizzocchi e piazza San Francesco, il percorso si chiude andando in direzione di Piazza Santa Maria delle Carceri, percorrendo Vicolo de’ Bardi in cui Edoardo Nardin espone “Ego DADA_La Rinascita” e infine attraverso via Pugliesi arriviamo all’ultima tappa in Vicolo Fior di Vetta dov’è allestito il percorso fotografico “Aleph (n.3)” di Gaia Vettori. Proseguendo poi in via Verdi e in via dei Saponai si ritorna in piazza Mercatale.

Il percorso d’arte sarà visitabile per 6 mesi fino a metà giugno 2021 e offre un’esperienza culturale-artistica unica e inconsueta, che consentirà di riscoprire non solo i nostri vicoli, ma percorsi alternativi alle più affollate e conosciute vie del centro.

“Ci siamo prefissi l’obiettivo di rendere l’iniziativa ripetibile e sostenibile nel tempo – sottolinea Michele Vuolato di Confartigianato, ente capofila – per questo abbiamo pensato di organizzare a conclusione della mostra all’aperto un’asta pubblica delle opere, il cui ricavato sarà destinato a sostenere la seconda edizione del progetto”.

VICOLI D’ARTE si propone così di essere un’iniziativa da replicare annualmente con il coinvolgimento di artisti differenti e l’ampliamento a nuovi vicoli, in una prospettiva di arricchimento dell’offerta culturale, del tessuto delle collaborazioni e di crescita globale per tutto il centro storico.

L’inaugurazione del percorso avverrà in diretta streaming mercoledì 23 dicembre alle ore 17:00 sui canali:

Facebook: https://www.facebook.com/180021855781280/posts/1091688781281245/

Youtube:   https://www.youtube.com/watch?v=fm0jrhxS6Ek

@vicolidarte
#vicolidarte
www.vicolidarte.it

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top