skip to Main Content
(+39) 0574 6561 |  segreteria@prato.confartigianato.it  |  | Consulta la Webmail |

Una serata per fare chiarezza sui nuovi scenari del credito

Lunedì 14 marzo alla Camera di Commercio
“Nuovi rapporti banca e impresa: tra bail-in e accesso al credito”

invito act 8 versione“Nuovi rapporti banca e impresa: tra bail-in e accesso al credito”. Un titolo eloquente circa i temi trattati dall’incontro organizzato da Artigiancredito Toscano, Cna e Confartigianato Prato che si terrà lunedì prossimo, 14 marzo, alle ore 20,30 presso l’auditorium della Camera di commercio di Prato in via del Romito 71. Lo scopo è quello di illustrare e informare il mondo delle imprese circa i nuovi scenari che si stanno delineando sul fronte bancario e creditizio in seguito alle tempeste finanziarie che stanno caratterizzando questo comparto, anche alla luce dei nuovi strumenti introdotti recentemente come appunto il bail-in, il meccanismo per il “salvataggio interno” delle banche.
A disposizione della platea per fare chiarezza su questi temi numerosi esperti, come il professor Lorenzo Gai, docente di Economia degli Intermediari finanziari dell’Università di Firenze e il dottor Alberto Silvano Piacentini, della Commissione regionale di Abi Toscana.
Dopo il saluto del presidente della Camera di commercio Luca Giusti, la presidente del Comitato di Filiale di Prato di Artigiancredito, Nara Bocini, introdurrà gli argomenti. Dopo la relazione del professor Gai sul bail-in si aprirà una tavola rotonda dove prenderanno posto anche i presidenti di Cna, Claudio Bettazzi, di Confartigianato, Andrea Belli, e di Artigiancredito Toscano, Fabrizio Campaioli, quest’ultimo chiamato a tirare le conclusioni della serata dopo l’intervento dell’assessore regionale alle attività produttive, Stefano Ciuoffo.
Un ampio spazio verrà lasciato a disposizione dei presenti per porre domande agli ospiti per ulteriori chiarimenti.
Chi fosse interessato a partecipare è pregato di confermare la presenza rivolgendosi a Confartigianato (segreteria@prato.confartigianato; tel. 0574 5177804).

 

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top