skip to Main Content
(+39) 0574 6561 |  segreteria@prato.confartigianato.it  |  | Consulta la Webmail |
CCNL MODA

Rinnovato il CCNL Moda Artigianato

Rinnovato il CCNL del settore Moda nel pomeriggio di Giovedì 14 dicembre da parte di  Confartigianato, insieme alle altre Associazione di categoria dell’Artigianato e le controparti  Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil.

Il CCNL Moda è stato siglato a Roma insieme a quello di altri due importanti settori quali la Chimica e la Ceramica. L’accorpamento questi tre settori in un unico contratto di lavoro ne prevede anche la vigenza e la scadenza (31 dicembre 2018). 

Le novità normative più rilevanti del contratto sono quelle riguardanti:

–       il reinserimento al lavoro a tempo indeterminato di soggetti svantaggiati permettendo loro l’acquisizione di una nuova qualifica professionale;

–       la norma sui congedi parentali attraverso il recepimento della norma di Legge su frazionabilità dei congedi;

–       il diritto ad una aspettativa di 12 mesi in caso di malattie gravi.

Le Organizzazioni Sindacali, inoltre, hanno condiviso e sottoscritto insieme a Confartigianato un protocollo sulla legalità e un avviso comune da presentare al Ministero del Lavoro. Tale documento, se recepito dal Governo in maniera formale, dovrebbe porre un freno a fenomeni di evasione contributiva da parte di aziende che in questo modo svolgono una pesante concorrenza sleale nei confronti degli imprenditori corretti.

Gli incrementi salariali sono: per il settore Moda (tessile, abbigliamento, calzaturiero, occhialeria, ecc) 45 euro, per il settore della Chimica (chimica, gomma plastica, lampade, ecc) 48,10 euro, per il settore della Ceramica  (Ceramica, abrasivi, piastrelle, ecc) 42 euro. Tutti gli aumenti sono da erogare in tre tranches, la prima a gennaio 2108, la seconda ad ottobre 2018 e la terza a giugno 2019.

Per quanto riguarda il periodo di “carenza contrattuale” è stata prevista l’erogazione di una “una Tantum” diversificata per settore: 120 euro per il settore Moda e 80 euro per i settori Chimica e Ceramica  che saranno liquidati in due tranches,  a marzo e settembre 2018.

“Il rinnovo del CCNL Moda è un importante risultato che mette in risalto la disponibilità di tutte le parti in causa a trovare soluzioni a problemi che sembravano insormontabili” ha affermato Moreno Vignolini Presidente della Federazione Moda Regionale di Confartigianato Imprese Toscana. “Lo considero un altro passo verso un nuovo modo di fare Relazioni Sindacali”.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top