skip to Main Content
(+39) 0574 6561 |  segreteria@prato.confartigianato.it  |  | Consulta la Webmail |
Riapertura Delle Attività Del Benessere

RIAPERTURA DELLE ATTIVITÀ DEL BENESSERE: L’APPELLO DI CONFARTIGIANATO TOSCANA

La Presidente della Federazione Benessere di Confartigianato Imprese Toscana Barbara Catani in questa intervista rilasciata ad AlaNews, rinnova per l’ennesima volta l’appello per la riapertura delle attività di acconciatura ed estetica e legate al mondo del benessere anche nelle zone rosse.

Si tratta senza dubbio di una richiesta legata al buon senso, perché le imprese del settore, che già per loro stessa natura sono particolarmente attente all’igiene e alla sicurezza dei propri clienti,  si sono diligentemente adeguate ai protocolli di sicurezza già da tempo, utilizzano dispositivi di protezione per clienti e operatori, tracciano le presenze nei saloni e soprattutto lavorano su appuntamento.

Chiudere queste imprese vuole dire dare il via al mondo del sommerso e dell’abusivismo che in questa situazione dilaga, non toccato minimamente dalle restrizioni previste dalle autorità. Ne è stata data ampia testimonianza anche recentemente con alcuni servizi televisivi da parte di Striscia la Notizia.

La percentuale di lavoro a domicilio, già alta prima della pandemia, adesso sta raggiungendo percentuali elevate. La mancata disponibilità del proprio acconciatore o estetista di fiducia spinge le persone a servirsi di soggetti molto spesso sprovvisti di qualsiasi qualifica riconosciuta, che operano in condizioni di igiene assolutamente inaccettabili. Servizi fatti in casa senza garanzie e protocolli da seguire, spesso con prodotti sprovvisti di qualsiasi controllo qualitativo (con cui si va a mettere a rischio la salute della persona che riceve il trattamento)  e senza nessun tipo di tracciamento dei contagi, sono per noi il vero motore per alimentare il rischio dei contagi.

E’ per questo che come Confartigianato continuiamo con forza a rinnovare l’appello affinchè il Governo riconsideri l’opportunità della riapertura delle attività del comparto del Benessere e della cura della persona anche per quelle regioni o città che si trovano in zona rossa.

Di seguito il video dell’intervista di Barbara Catani, che ribadisce a gran voce la posizione di Confartigianato in merito a questa questione.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top