skip to Main Content
(+39) 0574 6561 |  segreteria@prato.confartigianato.it  |  | Consulta la Webmail |

Oltre 5mila euro donati dagli imprenditori di Confartigianato alla mensa La Pira

Oltre 5mila euro di raccolta: questo lo straordinario risultato della sottoscrizione promossa da Confartigianato Imprese Prato a favore della Mensa La Pira, iniziata lo scorso dicembre e chiusa a fine gennaio su un conto corrente dedicato messo a disposizione da Chianti Banca.
L’iniziativa della sottoscrizione ha quest’anno forzatamente sostituito, causa Covid,  quella che sarebbe stata la il 18esima edizione della ormai tradizionale cena organizzata da Confartigianato presso la mensa Giorgio La Pira, un evento con l’obiettivo di riunirsi in prossimità delle festività natalizie per scambiarsi gli auguri e al contempo offrire un contributo importante a una realtà cittadina così importante.
Una tradizione che quest’anno la pandemia ha purtroppo reso impossibile, ma che non ha fermato l’impegno e la generosità degli imprenditori pratesi  facenti capo a Confartigianato.
“Il risultato di quest’anno ci riempie di orgoglio – commenta il presidente di Confartigianato Imprese Prato, Luca Giusti –  Siamo orgogliosi di rappresentare una categoria, quello dell’artigianato e della piccola impresa, che anche in un momento critico come quello che stiamo purtroppo vivendo, ha la capacità e la sensibilità di guardare oltre la propria situazione e di fare qualcosa di concreto per aiutare chi sta peggio”.
“Abbiamo risposto nel modo migliore all’invito di Papa Francesco quando di essere creativi come gli artigiani realizzando percorsi nuovi per il bene comune – dice Cristina Pacini, dirigente Confartigianato – Questa risposta così generosa in tempi così difficili da parte dei nostri imprenditori testimonia il loro cuore grande e condividono valori che ritrovano nella nostra associazione. A ciascuno di loro un grande ringraziamento per quello che, con sacrificio ma anche con gioia, hanno voluto donare a favore di chi ha tanto bisogno”.

Print Friendly, PDF & Email

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top