skip to Main Content
(+39) 0574 6561 |  segreteria@prato.confartigianato.it  |  | Consulta la Webmail |
Moca

MOCA e disciplina sanzionatoria

Il Consiglio dei Ministri ha approvato un Decreto Legislativo sulla disciplina sanzionatoria per la violazione di disposizioni riguardante i materiali e gli oggetti destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari (denominati MOCA) ovvero piatti, bicchieri, posate, bottiglie, coltelli, carta da incarto, pellicole di plastica, etichette a contatto con alimenti, scatole della pizza, materiali e oggetti a contatto con acqua (esclusi impianti fissi pubblici o privati), imballaggi ecc.

I Regolamenti interessati alla disciplina sanzionatoria sono Reg. CE 1935/2004, Reg. CE 2023/2006, Reg. CE 282/2008, Reg. CE 450/2009, Reg. CE 10/2011, Reg. CE 1895/2005.

Tali disposizioni prevedono l’obbligo per gli operatori del settore dei materiali destinati al contatto con gli alimenti (produttori, importatori, distributori e utilizzatori) di notificare all’autorità sanitaria territorialmente competente gli stabilimenti sotto il proprio controllo: ci sono 120 giorni di tempo dall’entrata in vigore del decreto (scadenza 30 Luglio 2017) con sanzioni fino a 80 mila Euro.

L’obbligo si rende necessario per consentire alle Autorità sanitarie di conoscere la localizzazione degli stabilimenti da inserire poi nel Sistema Informativo Nazionale Veterinario per la Sicurezza Alimentare (S.I.N.V.S.A.).

Confartigianato Imprese Prato informa che sono in corso confronti con alcune ASL territoriali Toscane per gestire la scadenza e ottenere delucidazioni volte alla semplificazione dell’adempimento. Per qualsiasi approfondimento si può contattare la responsabile della categoria Alimentazione, Dott.ssa Francesca Grillo (05745177843)

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top