skip to Main Content
(+39) 0574 6561 |  segreteria@prato.confartigianato.it  |  | Consulta la Webmail |

La prematura scomparsa di Simone Bandinelli. Fu segretario generale nei primi anni ‘90

Un nuovo lutto scuote Confartigianato Imprese Prato. L’associazione piange la prematura scomparsa di Simone Bandinelli, classe 58, per diversi anni alla guida di Confartigianato in qualità di segretario generale agli inizi degli anni ’90.
Bandinelli lasciò la carica nelle mani di Pierluigi Galardini per andare a ricoprire altri prestigiosi incarichi in un primario istituto di credito, in seguito fece la scelta di mettersi in proprio come consulente finanziario.
“Non ho avuto l’opportunità di conoscere Simone nella sua qualità di segretario dell’associazione – commenta il presidente di Confartigianato Imprese Prato – Ho avuto però la fortuna di conoscerlo in seguito come una persona deliziosa, sempre cordiale e disponibile. Professionalmente era preparatissimo e competente: mi piace pensare che la sua esperienza nel sistema associativo abbia contribuito a dargli una marcia in più nell’approccio con le aziende e nelle relazioni nella sua attività. Tutto il mondo Confartigianato è scosso da questa notizia. La prematura scomparsa di Simone ci priva di una grande persona sia umanamente che professionalmente che ha lasciato un segno importante nel mondo Confartigianato e non solo”.
Simone lascia il figlio Marco e la moglie Laura Simoncini, attualmente segretario di Confartigianato Toscana.
“A Laura e a Marco va l’abbraccio commosso di tutto il mondo Confartigianato, che ha sempre portato Simone nel cuore”.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top