skip to Main Content
(+39) 0574 6561 |  segreteria@prato.confartigianato.it  |  | Consulta la Webmail |

Ivan Pintus nominato presidente nazionale della categoria degli odontotecnici

L’attuale presidente della categoria degli odontotecnici sia di Confartigianato Imprese Prato che di Confartigianato regionale, il pratese Ivan Pintus, è stato nominato presidente nazionale della categoria nell’assemblea nazionale che si è tenuta ieri per acclamazione. Pintus, 44 anni,  si è formato a Firenze presso la Scuola per Odontotecnici Guicciardini di Firenze.  Dopo aver collaborato con alcuni odontotecnici, nel 2001 ha fondato il suo laboratorio a Prato.

Il presidente Pintus durante il suo mandato ha dichiarato di impegnarsi per la nuova disciplina della professione, oggi regolamentata dal Regio Decreto del 31 maggio 1928, n.1334, anche alla luce dei nuovi riferimenti normativi dell’ Unione Europea.

Per Pintus inoltre: “E’ fondamentale per la categoria adottare un nuovo approccio comunicativo, che consenta ai collegi regionali di dialogare maggiormente con quello nazionale e con le istituzioni, in modo da sensibilizzare su temi fondamentali per la professione e lavorare su progetti a dimensione nazionale ed europea. Tra le tematiche per me centrali vi è quella di informare i cittadini sulla figura dell’odontotecnico, che collaborando con l’odontoiatra, crea dispositivi protesici su misura, con materiali innovativi, atossici prodotti interamente in Italia. Un professione moderna, di alto profilo che richiede un costante aggiornamento sui materiali e le tecnologie e i cui prodotti costituiscono un vanto del Made in Italy”. Altro tema importante è quello della formazione, che oggi avviene nella Scuola per Odontotecnici. “E’ necessario – sottolinea – creare nuovi percorsi efficaci di alternanza scuola-lavoro ed  adeguare nei programmi di studio le conoscenze sulle nuove tecnologie digitali e i nuovi materiali”. Il presidente Ivan Pintus conclude ringraziando della fiducia i membri dell’assemblea della categoria che lo hanno eletto e “Tutti gli odontotecnici che in questi anni hanno saputo portare avanti la professione con impegno, passione e dedizione, nonostante i molteplici impegni e le difficoltà causate della pandemia”.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top