skip to Main Content
(+39) 0574 6561 |  segreteria@prato.confartigianato.it  |  | Consulta la Webmail |
Imu Terreni

Imu Terreni : Ulteriore proroga dal Governo

Seconda proroga per il pagamento dell’Imu sui Terreni

Il Governo, A mezzo del Decreto Legge 24.01.2015, n.4, ha definito, nuovamente, i criteri per individuare i terreni agricoli esenti dall’IMU ed ha fissato il nuovo termine (10.02.2015), entro il quale effettuare il versamento dell’IMU 2014, per i terreni agricoli ex-montani.

Alla luce di quanto definito con il Decreto Legge sopramenzionato il versamento dell’IMU per i terreni agricoli montani, inizialmente in scadenza il 16.12.2014, successivamente prorogato al 26 gennaio 2015, è stato ora spostato al 10.02.2015, a seguito dei nuovi criteri di individuazione dei terreni agricoli che usufruiscono dell’esenzione.

Quali sono I terreni oggetto della proroga

I terreni interessati dallo slittamento del pagamento IMU a febbraio 2015 sono quelli ubicati nei Comuni totalmente montani oppure nei Comuni parzialmente montani e solo se posseduti e condotti da coltivatori diretti o IAP iscritti alla previdenza agricola.
Pertanto, il versamento precedentemente previsto al 26.01.2015 è stato ora ulteriormente posticipato, solo per i terreni in questione, al 10.02.2015.

E per gli altri terreni?

Conseguentemente l’IMU è invece dovuta per tutti i terreni ubicati in Comuni non montani e per quelli ubicati in Comuni parzialmente montani di soggetti non coltivatori diretti/IAP.
Resta comunque il fatto che, per il 2014, al fine di determinare se il terreno agricolo fruisce o meno dell’esenzione IMU, è possibile applicare il criterio che risulta più favorevole al contribuente.
Per quanto concerne la tassazione dei terreni che risultano imponibili, il Comune, qualora non abbia espressamente deliberato un’aliquota per i terreni agricoli, in quanto in precedenza, come da vecchia normativa vigente, considerati esenti, il calcolo dell’IMU, per gli stessi, deve essere effettuato applicando l’aliquota base pari al 7,6 per mille.
Pertanto, per i terreni agricoli ex montani l’IMU sarà calcolata applicando l’aliquota specifica deliberata dal Comune, ove appositamente stabilita oppure sarà applicata l’aliquota del 7,6 per mille in assenza di specifica previsione da parte del Comune.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top