skip to Main Content
(+39) 0574 6561 |  segreteria@prato.confartigianato.it  |  | Consulta la Webmail |
Rimborsi Alluvione

Rimborsi per l’alluvione e il vento.

Rimborsi per i danni subiti a causa dell’ alluvione di gennaio-febbraio 2014 (che colpirono in particolare la zona di Castelnuovo) e della tempesta di vento del 5 marzo 2015, per chiederli è stato predisposto un bando specifico che scade il 29 Settembre.

Tutte le informazioni  per chiedere i rimborsi e i moduli da compilare(che al momento della presentazione dovranno essere accompagnati da una scheda tecnica redatta da un professionista) sono a disposizione sul sito del Comune di Prato.

Chi avesse necessità di chiedere informazioni o chiarimenti potrà chiamare  il numero telefonico 0574.1835510 attivato dal Comune ed in funzione il lunedì e il giovedì con orario continuato dalle 9 alle 17 e il martedì, mercoledì, venerdì dalle 9 alle 14.

 

Avranno diritto al contributo solo coloro che dopo gli eventi calamitosi presentarono la segnalazione danni (la cosiddetta scheda B). Attualmente lo stanziamento è finalizzato al contributo per la copertura parziale dei danni dei cittadini privati (per le imprese e attività commerciali l’iter procedurale prenderà avvio nel 2017 e sarà di competenza della Regione).  Non possono fare domanda coloro che non hanno presentato la scheda B.

Il contributo potrà coprire l’80 per cento delle spese sostenute e certificate per i danni alla prima casa e il 50 per cento per gli altri immobili abitativi, in entrambi i casi fino a un massimo di 150 mila euro. Le spese sostenute dovranno essere dimostrabili e la domanda dovrà essere associata a una relazione tecnica (la relazione non è rimborsabile e dovrà essere totalmente sostenuta dal privato). Per questo il Comune di Prato si sta attivando con gli ordini professionali così che possa essere prevista una tariffa agevolata.

Le domande dovranno pervenire al Comune di Prato attraverso raccomandata a/r, posta elettronica certificata o in forma cartacea all’ufficio protocollo entro e non oltre il 29 settembre.

I moduli dovranno essere corredati da tutta la documentazione richiesta.

Sono previsti controlli a campione per verificare la correttezza delle domande.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top