skip to Main Content
(+39) 0574 6561 |  segreteria@prato.confartigianato.it  |  | Consulta la Webmail |

Giusti: “Non accetto che di Covid si muoia anche in azienda”

“Non posso e non voglio accettare che di Covid si muoia non solo in ospedale ma anche in azienda”. Luca Giusti, presidente di Confartigianato Imprese Prato, esprime dolore, rammarico ma soprattutto preoccupazione dopo il suicidio dell’operatore turistico di Seano, di cui Giusti stesso era amico dai tempi dell’adoloscenza. “Stefano era una persona serena con una gran voglia di vivere – testimonia Giusti – Lo stesso mestiere di operatore turistico la dice lunga sulla sua personalità aperta e solare. Non si tratta quindi del gesto di una persona problematica e questo rende ancora più allarmante una situazione della quale, come associazioni di categoria, stiamo lanciando da tempo segnali circa il forte disagio vissuto dagli imprenditori, in particolare quelli legati ai settori più colpiti dalle conseguenze della pandemia. Accanto all’abbraccio stretto e alle condoglianze ai suoi cari, voglio rilanciare con forza un appello: facciamo in modo che questo rimanga un episodio isolato e che si assumano misure adeguate per alleviare l’esasperazione degli imprenditori”.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top