skip to Main Content
(+39) 0574 6561 |  segreteria@prato.confartigianato.it  |  | Consulta la Webmail |
Moreno Vignolini

Frana sulla sr 325. Vignolini: “Distretto a rischio: variante al più presto”

Il vicepresidente di Confartigianato Imprese Prato e presidente nazionale della Federazione Moda, Moreno Vignolini, interviene sulla situazione della viabilità verso la Valbisenzio dopo l’episodio della frana che ha portato alla temporanea chiusura della sr 325.
“Questo evento ci riporta ancora una volta davanti al drammatico interrogativo: se la frana fosse avvenuta in un luogo diverso e invece di poche ore, come in questo caso, la strada rimanesse bloccata per giorni, cosa accadrebbe? In primo luogo il pensiero va all’aspetto sociale, a quella donna che deve partorire o alla persona colpita da infarto che necessità di un pronto intervento assente a Vaiano. Ma un evento del genere avrebbe anche dei costi economici enormi, e non solo circoscritti alla Valbisenzio. Dobbiamo infatti tenere conto che circa il 70% della capacità produttiva del tessile pratese, in particolare lavorazioni come tintorie e filature cardate, si trovano in Vallata e un blocco di questo tipo avrebbe forti ripercussioni sull’intera filiera del distretto.

Se quindi apprezziamo che si siano fatti nel tempo incontri e relative ipotesi di realizzazione di possibili varianti, quello che occorre adesso, tuttavia, è una politica del territorio più coraggiosa, e sebbene consapevole delle difficoltà che si incontrerebbero con gli interlocutori politici di più alto livello, determinata e decisa, per il bene di questo territorio, a portare a realizzazione una variante in tempi non biblici.
Ancora una volta riceviamo un segnale sui rischi che possiamo correre ed è doveroso recepirli trasformandoli in un scelte di politica industriale adeguate ai tempi e alle necessità delle imprese e più in generale di un territorio e di una comunità. Comunità e imprenditori che queste scelte sapranno valutare in occasione delle prossime e non lontane elezioni amministrative”.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top