skip to Main Content
(+39) 0574 6561 |  segreteria@prato.confartigianato.it  |  | Consulta la Webmail |
13 Aprile

EMERGENZA CORONAVIRUS : RESTRIZIONI PROROGATE AL 13 APRILE

Le restrizioni per Coronavirus al 13 aprile alla luce del DPCM 01.04.2020.

Questo il fulcro del testo del nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri firmato il 1° aprile 2020:

considerato l’evolversi della situazione epidemiologica, l’incremento dei casi sul territorio nazionale, le dimensioni sovranazionali, l’efficacia delle disposizioni valide fino al 3 aprile prossimo vengono prorogate per intero fino al 13 aprile 2020.

Restano allora confermate le restrizioni al 13 aprile per Coronavirus prescritte dei decreti dell’8, 9, 11 e 22 marzo, nonché dell’ordinanza del Ministro della Salute del 20 marzo e di quella del ministro dei Trasporti del 28 marzo, dove si indicavano le limitazioni agli spostamenti, la chiusura delle attività non essenziali, nonché dei luoghi di cultura, cinema e ristoranti, l’obbligo di mantenimento della distanza di sicurezza di 1 metro tra le persone e l’utilizzo dell’autocertificazione per tutti gli spostamenti urgenti o lavorativi.

Resta la possibilità di uscire di casa solo per casi di comprovata necessità. Si potrà dunque uscire per andare al lavoro, per prestare assistenza nei casi già previsti, nonché per acquistare beni di prima necessità, per portare il proprio animale domestico a espletare le necessità fisiologiche, o infine per praticare attività motoria individuale, sempre nelle modalità consentite dalle circolari interpretative del ministero dell’Interno.

A tal proposito, si ricordano le precisazioni di Conte volte a chiarire che il Viminale non ha mai autorizzato le “passeggiate dei bambini con i genitori”, ma ha semplicemente esplicitato la possibilità “dell’accompagno” nel caso di uscite di comprovata necessità.

Il nuovo testo, oltre alla proroga, prevede sospensione non solo di tutti gli eventi sportivi e le gare, ma anche delle sedute di allenamento degli atleti, che possono continuare però ad allenarsi individualmente.

In questo contesto continua e si consolida l’impegno di Confartigianato Imprese di Prato ad assistere gli associati, ad intrepretare ed illustrare le norme non sempre chiarissime, a consentire nel modo più agevole possibile l’accesso ai sostegni economici a tutela e salvaguardia delle attività delle imprese e dei dipendenti delle stesse, ma anche a sostegno delle necessità private.

I nostri uffici, direttamente, con la mail infocovid@prato.confartigianato.it e con il numero verde 800 951 118 sono disponibili per tutte le eventuali esigenze o necessità.

Molto stringato il testo del nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri firmato il 1° aprile 2020:

considerato l’evolversi della situazione epidemiologica, l’incremento dei casi sul territorio nazionale, le dimensioni sovranazionali, l’efficacia delle disposizioni valide fino al 3 aprile prossimo vengono prorogate per intero fino al 13 aprile 2020.

Restano allora confermate le prescrizioni dei decreti dell’8, 9, 11 e 22 marzo, nonché dell’ordinanza del Ministro della Salute del 20 marzo e di quella del ministro dei Trasporti del 28 marzo, dove si indicavano le limitazioni agli spostamenti, la chiusura delle attività non essenziali, nonché dei luoghi di cultura, cinema e ristoranti, l’obbligo di mantenimento della distanza di sicurezza di 1 metro tra le persone e l’utilizzo dell’autocertificazione per tutti gli spostamenti urgenti o lavorativi.

Resta la possibilità di uscire di casa solo per casi di comprovata necessità. Si potrà dunque uscire per andare al lavoro, per prestare assistenza nei casi già previsti, nonché per acquistare beni di prima necessità, per portare il proprio animale domestico a espletare le necessità fisiologiche, o infine per praticare attività motoria individuale, sempre nelle modalità consentite dalle circolari interpretative del ministero dell’Interno.

A tal proposito, si ricordano le precisazioni di Conte volte a chiarire che il Viminale non ha mai autorizzato le “passeggiate dei bambini con i genitori”, ma ha semplicemente esplicitato la possibilità “dell’accompagno” nel caso di uscite di comprovata necessità.

Il nuovo testo, oltre alla proroga, prevede sospensione non solo di tutti gli eventi sportivi e le gare, ma anche delle sedute di allenamento degli atleti, che possono continuare però ad allenarsi individualmente.

In questo contesto continua e si consolida l’impegno di Confartigianato Imprese di Prato ad assistere gli associati, ad intrepretare ed illustrare le norme non sempre chiarissime, a consentire nel modo più agevole possibile l’accesso ai sostegni economici a tutela e salvaguardia delle attività delle imprese e dei dipendenti delle stesse, ma anche a sostegno delle necessità private.

Gli Uffici di Confartigianato Imprese di Prato , direttamente, con la mail infocovid@prato.confartigianato.it e con il numero verde 800 951 118 sono disponibili per tutte le eventuali esigenze o necessità.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top