skip to Main Content
(+39) 0574 6561 |  segreteria@prato.confartigianato.it  |  | Consulta la Webmail |

Confartigianato Trasporti: eventuali manifestazioni dopo l’incontro col Governo di martedì prossimo

Il caro carburante sta mettendo in ginocchio gli autotrasportatori: se rifornire un serbatoio di 600 litri di un camion occorrevano tre mesi fa 680 euro,  oggi ne servono 1250. Una situazione che sta creando una forte tensione tra gli addetti ai lavori. Confartigianato Trasporti, attraverso l’organizzazione Unatras, che riunisce la maggiori sigle della categoria, ha in programma un incontro con il Governo martedì 15 marzo prossimo. “Solo dopo quella data, e non prima,  in base a quello che otterremo o meno dall’esecutivo, valuteremo la possibilità di organizzare manifestazioni di protesta – spiega il presidente di Confartigianato Trasporti Prato Vincenzo Figliomene – Manifestazioni che, tengo a precisare, non penalizzeranno i cittadini bloccando strade o autostrade. Faremo sentire la nostra voce tenendo i camion fermi nei piazzali e incrociando le braccia. La nostra speranza è tuttavia quella che vengano accettate le proposte che porteremo al tavolo”.
Ma quali sono le principali richieste della categoria? “Chiederemo al Governo di varare un concreto pacchetto di emergenza, che permetta realmente di far fronte agli attuali aumenti di carburante, ma avviare anche un percorso che elimini in futuro il ripresentarsi di queste criticità risponde Figliomene-  In questo momento estremamente critico per la nostra categoria, ci aspettiamo dal Governo, oltre allo stanziamento degli 80 milioni per il trasporto merci, un segnale a tutela dell’intera categoria”.
Finora tuttavia i segnali non sono apparsi incoraggianti. “Il Governo non ha dato finora risposte concrete – precisa Giovanni Corradi, responsabile della categoria – Il tempo adesso è scaduto: è il momento di un confronto serio, anche sul tema dell’abusivismo”. Tra le richieste anche una “regolamentazione efficace delle soste e delle attese al carico e un tavolo delle regole per l’accesso al mercato e alla professione dell’autotrasporto”.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back To Top