skip to Main Content
(+39) 0574 6561 |  segreteria@prato.confartigianato.it  |  | Consulta la Webmail |

Class action contro costruttori di camion: come aderire per ottenere i rimborsi

Confartigianato Imprese Prato al fianco delle imprese contro le multinazionali del principali costruttori di camion, danneggiati dal sovrapprezzo di vendita dei mezzi di trasporto causato dal cartello dei produttori di autocarri. Sono, infatti, centinaia le società di autotrasporto e le imprese (edili, metalmeccaniche, tessili, del legno) che nel periodo da gennaio 1997 a gennaio 2011 hanno acquistato, o avuto in leasing, dai costruttori coinvolti nel cartello (compagnie Volvo-Renault, Man, Daimlen-Mercedes, Iveco, Daf e Scania) gli autocarri di almeno sei tonnellate, sia conto terzi che conto proprio, ad un prezzo superiore e che hanno diritto al risarcimento potendo recuperare il sovrapprezzo pagato.

Confartigianato Imprese Prato scende in campo al fianco di tutte le imprese e degli autotrasportatori in particolare sostenendo una class action che prevede un’azione risarcitoria collettiva a costo zero, aiutando i propri associati a essere risarciti del danno da ‘prezzi gonfiati’ per i mezzi di trasporto, le cui case costruttrici sono state già sanzionate il 19 luglio 2016 dalla Commissione Europea

“Le società di autotrasporto e le imprese che hanno acquistato o avuto in leasing  i propri autocarri di massa complessiva pari o superiore alle 6 tonnellate, immatricolati ad uso sia conto terzi che conto proprio nel periodo interessato – spiega il responsabile della Categoria Autotrasporto, Giovanni Corradi  -potranno recuperare il sovrapprezzo pagato, che in alcuni casi arriva fino al 15% del valore del mezzo con un rimborso pari a circa 10.000 euro. L’azione non comporta nessuna spesa legale per i Soci in regola con il tesseramento annuale. Per aderire alla Class Action le aziende dovranno riempire la Manifestazione d’interesse sottostante debitamente compilata. Può essere avviata anche da coloro che oggi hanno cessato l’attività e sono pensionati”.
Per ulteriori info: Giovanni Corradi, tel. 0574 5177835

MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

  • Se Ditta Individuale ripetere nome e cognome del titolare
  • DICHIARA

    il proprio interesse a partecipare alla Class Action promossa da Confartigianato Trasporti PER IL RISARCIMENTO DEI DANNI DERIVANTI DA INTESE RESTRITTIVE DELLA LIBERTÀ DI CONCORRENZA PRESSO IL TRIBUNALE DI AMSTERDAM, SI DICHIARA INTERESSATA A PARTECIPARE ALL’AZIONE RISARCITORIA COLLETTIVA, COMUNICA, SENZA ALCUN IMPEGNO, CHE SONO STATI ACQUISTATI (o avuto in leasing) mezzi pesanti (sia conto terzi che conto proprio) di almeno 6 Tonnellate dai costruttori coinvolti (VOLVO/RENAULT, MAN, DAIMLER/MERCEDES, IVECO, DAF, SCANIA)
  • (NO semirimorchi o rimorchi)
  • (NO semirimorchi o rimorchi)
  • (NO semirimorchi o rimorchi)
  • (NO semirimorchi o rimorchi)
  • (NO semirimorchi o rimorchi)
    In mancanza dell'autorizzazione non è possibile inviare il modulo

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top