skip to Main Content
(+39) 0574 6561 |  segreteria@prato.confartigianato.it  |  | Consulta la Webmail |
Green Pass

ARRIVA IL GREEN PASS: NOVITÀ PER EVENTI E CERIMONIE

Il Presidente del Consiglio ha emanato, lo scorso 17 Giugno, un nuovo DPCM in materia di coronavirus, definendo le modalità di rilascio dei C.d. Green Pass, ovvero i certificati necessari a consentire la partecipazione agli eventi pubblici ed agli spostamenti, in caso di particolari condizioni di rischio, sul territorio nazionale.

Il decreto, inoltre, rende operativo il Regolamento Ue sul Green Pass che, a partire dal 1° Luglio, garantirà l’interoperabilità delle certificazioni digitali di tutti i paesi dell’Unione, assicurando gli spostamenti sul territorio dell’Unione Europea e dell’area Shengen a tutti i possessori di un certificato verde nazionale.

Di particolare interesse sono le disposizione relative alla verifica delle certificazioni verdi. Tale verifica è effettuata mediante lettura del codice a barre univoco presente nel certificato, attraverso una applicazione specifica che consente di controllare l’autenticità, la validità e l’integrità della certificazione, nonché di conoscere le generalità dell’intestatario.

Sono deputati, tra gli altri, ad effettuare la verifica.

  • i pubblici ufficiali
  • Il personale addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi;
  • i soggetti titolari, nonché loro delegati,  delle strutture ricettive e dei pubblici esercizi per l’accesso ai quali è prescritto il possesso di certificazione verde
  • Il proprietario o legittimo detentore di luoghi o locali nei quali si svolgono eventi ed attività la cui partecipazione è vincolata al possesso di certificazione verde.

Ulteriori informazioni in merito sono reperibili sul sito del Governo

Si ricorda che ai fini dell’ottenimento della certificazione verde occorre:

  • Aver concluso il ciclo vaccinale ( doppia dose somministrata, dose unica del vaccino Jhonson & Jhonson)
  • Aver ricevuto la prima dose di vaccino da almeno 15 giorni
  • Certificato di guarigione dal covid-19 rilasciato dalla Asl nei sei mesi precedenti
  • Essersi sottoposto ad un test antigenico rapido o ad un tampone molecolare con esito negativo nelle 48 ore precedenti.

La certificazione sarà visibile su PC, Smartphone e Tablet e sarà stampabile. In alternativa, potrà essere richiesta al proprio medico di base, al pediatra di libera scelta o in farmacia utilizzando la propria tessera sanitaria.Per qualsiasi ulteriore informazione, vi invitiamo a consultare la sezione FAQ del sito di confartigianato imprese –

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top