skip to Main Content
(+39) 0574 51771 |  segreteria@prato.confartigianato.it  |  | Consulta la Webmail
Privacy, In Arrivo Il Nuovo Codice Europeo. Seminario Di Confartigianato ICT

Privacy, in arrivo il nuovo codice europeo. Seminario di Confartigianato ICT

Da sinistra: Valeria Neri, Giovan Battista Donati, Anna Maria Piccione, Paolo Missineo e Marco Martorana

Si è svolto a Firenze, presso l’auditorium della Cassa di Risparmio di Firenze, il seminario “Obblighi e responsabilità civile e penale nella comunicazione”. Un evento particolarmente importante alla luce delle novità normative che riguardano la comunicazione online che verranno introdotte dal nuovo codice europeo sulla privacy che entrerà in vigore nel maggio 2018. Una novità che riguarderà direttamente le tante imprese che operano nel settore ICT (Information and Comunication Technology) ma, indirettamente, tutte le aziende che utilizzano la rete per la comunicazione, sia attraverso un sito Internet, una pagina su un social network o altro.
All’appuntamento fiorentino, il secondo di una serie di tre organizzata da Confartigianato ICT nazionale, iniziata a Milano e che dopo Firenze si concluderà in una località del Sud Italia, hanno partecipato le presidenti nazionale e regionale del settore ICT, Anna Maria Piccione e la pratese Valeria Neri, relatori esperti a livello nazionale come l’avvocato Paolo Missineo e l’avvocato Marco Martorana. A fare gli onori di casa il presidente di Confartigianato Toscana, Giovan Battista Donati.
“E’ stata un’occasione molto importante per iniziare a informare le aziende delle novità che arriveranno – spiega Valeria Neri – Teniamo presente che il nuovo codice è ancora in fase di costruzione: noi abbiamo voluto partire in anticipo per sensibilizzare le imprese ma al tempo stesso anche raccogliere informazioni sulle loro modalità attuali sul trattamento dati, in modo da costruire casistiche sulle quali poi sviluppare una politica associativa a sostegno delle imprese. La nuova normativa introdurrà sanzioni severe sia dal punto di vista economico che di quello penale: non cadiamo nella trappola di pensare che i controlli non ci toccheranno mai, perché talvolta capita, magari  anche per la segnalazione di un concorrente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
Cerca